Pagine

giovedì 29 settembre 2011

Se è un segno che stai aspettando.

Se fai di tutta l'erba un fascio ci sono diverse alternative: prima o poi ti dovrai ricredere, oppure prima o poi ti si ritorcerà contro. Ad esempio dire che tutti gli uomini sono bugiardi o che tutte le donne sono galline è essere un filo riduttivi. Eppure certe volte il desiderio di includere tutti i membri della stessa categoria nel complimento (ma più spesso nell'insulto) che vogliamo rivolgere ad una sola persona appartenente a quella categoria, sembra poter rafforzare il nostro concetto. Ma questo è falso. E controproducente.

Se mi sono rotta un legamento del piede cadendo dalle zeppe, avrò la tendenza a dire che tutte le zeppe sono assassine, invece di dire che le zeppe di legno con i laccetti che indossavo a Milano in Piazza Castello il 4 giugno 2011 sono assassine. Il risultato sarà che le altre zeppe stipate nel mio armadio mi si rivolteranno contro perché non sono certo loro le responsabili di stampelle e riabilitazione (e Toradol). Ugualmente ridicolo sarebbe dire che alle poste sono tutti maleducati, all'ipermercato tutti alienati, al comando dei vigili urbani tutti inutili. Per non parlare di dichiarazioni inconsistenti come: tutti i capricorni sono amabili, tutti i pesci intelligenti, tutti gli scorpioni passionali e tutti i leoni pelosi. Generalizzare è sbagliato, è pericoloso e fa fare semplificazione gratuite, insensate, false. Poi succede che andiamo in giro trotterellando perché fieri di appartenere alla categoria dei mancini - dicono che sono tutti intelligenti - e poi ci ritroviamo a leggere un avvilente articolo che si intitola "Aiutiamo i nostri bambini mancini a vivere nel mondo dei destri". Allora ti chiedi: che cosa mi è mancato nell'infanzia per poter vivere spigliata nel mondo dei destri adesso?

Comunque. La prossima volta che si sentirà l'esigenza di affermare che tutte le ciliegie hanno il verme dopo aver trovato il verme in una sola ciliegia o che tutte le sorelle delle duchesse di York hanno i glutei sodi, o che la scuola fa schifo, basterà individuare l'elemento responsabile delle nostre affermazioni.
Bisognerà ricordarsi di fare la differenza tra il nostro bersaglio e il resto del mondo. Tra le nostre idee e le nostre parole. Tra le nostre intenzioni, le nostre azioni e quelle degli altri.
Tra il colore e la sfumatura. Perché di sicuro c'è qualcosa o qualcuno che si salva dalle nostre sentenze. E sono le eccezioni che ci fanno ricredere quelle che ci fanno riflettere, innamorare e diventare un po' meglio di così.

L'oroscopo di oggi arriva tardi, come quello di domenica, però meglio tardi che mai. E poi oggi è per tutti lo stesso, perchè di sicuro ognuno è in attesa di qualcosa e, per quanto diversi, siamo tutti un po' simili, se non altro per le sembianze umanoidi e per il fatto che viviamo sulla terra e certe volte vorremmo vivere altrove, vorremmo di più, più spesso, più forte, più grande, più definito, più sicuro, più stabile.
Però possiamo stare sicuri di una cosa: se sappiamo aspettare, poi tutto arriva così come l'abbiamo chiesto.

ArieteToroGemelliCancroLeoneVergineBilanciaScorpioneSagittarioCapricornoAcquarioPesci



 (Se stai aspettando un segnale, eccolo)


3 commenti:

  1. Delizioso.... :)
    Ma a questo punto sono ossessionato da una cosa....
    Chi sono le sorelle della duchessa di York? per caso hai il numero?

    RispondiElimina
  2. Ma egli sospirò profondamente e disse: «Perché questa generazione chiede un segno? In verità io vi dico: a questa generazione non sarà dato alcun segno».

    RispondiElimina