Pagine

mercoledì 29 maggio 2013

Se ti attacca il telefono in faccia: a) è un cafone b) sei invadente. Analizza i tuoi errori, credi per vedere e, se vuoi il miracolo, leggi l'oroscopo.

Ci provo ogni sera, ma poche volte ci riesco. Il fatto è che, a volte, preferisco continuare a immaginare la trama nella mia testa. Quindi mi addormento. In effetti guardare un film dal letto è un problema. Perché il letto mi inghiottisce, i sogni pure, il calore altrui non ne parliamo. La stanchezza mi sovrasta, l'immaginazione prende il sopravvento, gli occhi si adeguano, il corpo molla e io pure. Buonanotte. Il lato positivo è che mi riesco a rilassare cosa che non sempre mi capita con facilità. Però il mio letto, gli odori di sogni d'oro che emana, gli abbracci, il cuscino doppio e tutto il resto sono la tregua quotidiana. E' normale che non appena abbia tutte le cose sopra menzionate contemporaneamente, io svenga dalla gioia. Non è pigrizia, è piacere. Il piacere di scrivere il blog è pari a prima e non è pigrizia aprire questa porta così di rado ultimamente. E' un piacere, però, che mi posso concedere a piccole dosi perché, se prima potevo rinunciare a dormire molto più spesso, ora non posso. La primavera mi fa sempre l'effetto di un antistaminico. Mi fa dormire di più. Così non sento l'allergia a tante cose che me la provocano. L'ingiustizia, le impari opportunità, l'abuso di potere, le parole sbagliate, le intenzioni nocive, gli interessi personali, i finti ideali, il distacco, la superbia, le chiacchiere che fanno morire i silenzi che valgono oro, l'assenza di valori, le critiche distruttive. Continuerei per ore se non fosse che ho delle zucchine sul fuoco e bruciarle - peccare di gestione superficiale del tempo - mi sembrerebbe un enorme peccato.
Torno presto. Intanto semino un oroscopo. Miracoloso. Come il mese che vorrei.



ARIETE
Certo le rose non se la passano un granché con tutta questa pioggia. Però quest’anno, a quanto pare, dureranno di più. Così altri piaceri che durano sempre troppo poco. E altre cose bellissime che finiscono troppo presto. Questo mi pare un miracolo bello e buono. Che durerà per tutta la settimana. Parla di meno, fai di più. Sempre col cuore, sia chiaro.
TORO
Sentirai la sveglia al primo colpo, saprai tenere a bada i tuoi scatti e non la scaraventerai contro il muro; ti alzerai di buonumore, vorrai bene a tutti, non sarai permaloso con nessuno, nemmeno con chi ti provoca di continuo. Mi sembra un bel traguardo, a te no?! Dimenticavo: sarai amato in modo rispettoso, specialmente per la tua crema. Olè.
GEMELLI
La figlia ubbidisce, il supercapo megagalattico non ti tratta come uno scemo, anzi ti dice bravo, il computer non impazzisce e manco la maionese lo fa. Sono tutti i miracoli che renderanno questa ultima settimana, una settimana da non dimenticare. Il cuore è pieno d’amore così tanto che ti viene voglia di piangere. E piangi, no?! Che c’è di male?!


CANCRO
Se sei un materialista che non crede nei miracoli, anzi tendi sempre a pensare il peggio di ogni cosa, posso darti per certo che ti ricrederai. Il motivo per cui cambierai idea sarà molto bizzarro, per non dire insensato. Ma tu cambierai idea e il miracolo accadrà. Anche più di uno, perché no.
LEONE
Nel mese dei miracoli: potrai andare in giro con le scarpe tacco 12 senza mai avvertire fastidio e senza mai sentir cedere le caviglie, potrai camminare per ore ed ore senza mai sentirti stanco, lavorerai col sorriso sulla bocca fino all’ultimo minuto, vedrai i film fino alla fine senza addormentarti e, se qualcuno ti ruberà il portafogli, poi sarà preso da una crisi di coscienza e te lo restituirà. Hai capito perché è il mese dei miracoli?
VERGINE
Ombrello. Lo prendo o no? No, lo lascio a casa. Di solito, poi, piove. Non nella settimana dei miracoli durante la quale ogni cosa ti venga suggerita dal tuo istinto è una cosa giusta e che non ti farà bagnare, sporcare, perdere la dignità. Vai tranquillo. Se puoi, tieni a bada la tua euforia e pure il malumore. Non dobbiamo né vogliamo sapere tutto ma proprio tutto di te.


BILANCIA
Ora esiste pure la giornata mondiale della lentezza. Wow! Un motivo in più per essere bradipo. Senza sensi di colpa, ovvio. Fai con calma, dopo lunedì però, ché prima la vita è tutta sentimento, movimento e manco un turbamento. I miracoli: la frittata gira e non si rompe, la vita è senza complicazioni. Pace, quindi, se il vicino sordo continua ad alzare il volume. L’autunno è lontano. E per quel che speri, incrociare le dita e avere fiducia.
SCORPIONE
Hai detto quello che pensavi e poco dopo ti sei pentito. Vabbè, almeno ti sei liberato del peso. Certo, ora vanno riattaccati i pezzi, ma la colla buona ce l’hai e pure una certa maestria a fare i puzzle. Inoltre è la settimana dei miracoli e c’è qualcosa anche per te. Abbi fiducia, Scorpione, è tutto sotto controllo. Pensa di meno. Sii morbido di più. Oppure si salvi chi può.
SAGITTARIO
Ma sì, fattelo un bel gelato. Con panna, ovvio. E senza flagellarti dopo, please. Tanto la prova costume la superi (ecco il miracolo della settimana) e il tuo corpo non si ribellerà a quel cono. Altre dolcezze consigliate: coccole al risveglio, nottate sotto le stelle, baci in quantità. Già, alla francese. Quelli che ti fanno dimenticare che qualcuno ce l’ha con te. Sei distratto? Chissene. Sei quasi in vacanza, cioè te lo puoi permettere. 


CAPRICORNO
Alda Merini scriveva poesie tipo: “Sei la finestra/ a volte/ verso cui indirizzo parole di notte, quando mi splende il cuore”. Arrossisci al solo pensiero? Sei innamorato. Miracolo. Oppure quella persona è innamorata di te. Doppio miracolo. Insomma, abbi fede, qualcosa di buono accadrà. Mangiare asparagi per depurarsi è la condizione. La accetti?
ACQUARIO
Se ti ha attaccato il telefono in faccia: 1) è un cafone/una cafona; 2) sei stato invadente; 3) lascia perdere. Guarda, visto che è la settimana dei miracoli ti suggerisco: lascia perdere. Tanto se è cosa che deve funzionare, funzionerà. Se non è cosa che deve funzionare non funzionerà. Un oroscopo da saggio cinese, dirai tu. Già. Comunque non essere invadente e non frequentare cafoni e tutto andrà bene. Semplice.
PESCI
Non ti limitare al basilico e alla menta, sul balcone metti anche l’ananas. Non è proprio facile vederla poi crescere, ma questa è la settimana dei miracoli e niente è impossibile. Oltre l’ananas sul bancone, tante altre cose non sono impossibili e, a breve, vedrai tutti i frutti che attendi. Sii preciso, conciso, deciso. Sappi che il giardinaggio rilassa quanto due ore d’amore e che la mela è ai tuoi piedi.




Nessun commento:

Posta un commento